https://d21zrvtkxtd6ae.cloudfront.net/public/uploads/2017/02/08110118/iran_Djalali2.jpghttps://d21zrvtkxtd6ae.cloudfront.net/public/uploads/2017/02/08110118/iran_Djalali2.jpghttps://d21zrvtkxtd6ae.cloudfront.net/public/uploads/2017/02/08110118/iran_Djalali2.jpg#freeAhmadreza

L’APPELLO DI AMNESTY INTERNATIONAL IN FAVORE DI AHMADREZA DJALALI, RICERCATORE IRANIANO U.P.O. CHE RISCHIA LA PENA DI MORTE

Amnesty International ha lanciato un appello mondiale in favore di Ahmadreza Djalali, il ricercatore iraniano di 45 anni, esperto di Medicina dei disastri e assistenza umanitaria presso l’Università del Piemonte Orientale di Novara, che è in carcere in Iran dal 25 aprile 2016 e rischia la pena di morte.

Ci uniamo alla campagna di  sensibilizzazione dell’U.P.O. e dell’appello di Amnesty International.

Invitiamo tutti i colori che hanno a cuore le libertà individuali a firmare l’appello.

Anche il CUSPO chiede alle autorità iraniane di rilasciare Djalali a meno che non sia incriminato per un reato accertato, effettivo e riconosciuto dal diritto internazionale e che, nel frattempo, egli non sia sottoposto a punizioni per aver intrapreso lo sciopero della fame, sia visitato da medici competenti ed abbia pieno accesso al suo avvocato e ai rappresentanti del consolato di Svezia in Iran.

Di seguito tutti i link della “Urgent Action”

(foto sito Amnesty International)

Share "#freeAhmadreza" via

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi